http://www.vogelwarte.ch
http://www.ala-schweiz.ch/
https://www.nosoiseaux.ch
https://www.ficedula.ch
 
fr
de
it
en
Visitatore Anonimo
 
Pagina iniziale ornitho.ch
I partners di ornitho.ch
Consultare
  Le osservazioni
    - 
Gli ultimi 2 giorni
    - 
Gli ultimi 5 giorni
    - 
Gli ultimi 15 giorni
 - 
Le gallerie
Dati e analisi
 - 
Tarabuso 20-21
 - 
Gambecchio comune 2020
 - 
Luì forestiero 2020
 - 
Pispola 2020
 - 
Averla maggiore 2020
 - 
Lucherino 20-21
 - 
Lista degli uccelli della Svizzera
Informazioni
 - 
Leggere le ultime novità
 - 
Specie a pubblicazione limitata
 - 
Codice di comportamento
 - 
Calcolo delle coordinate
  Aiuto
    - 
Spiegazione dei simboli
    - 
Le domande più frequenti
    - 
Video didattici & istruzioni
  Statistiche
Leggere le ultime novità
pagina :
 
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
>
>|
no./pag. :
nro : 420
 
martedì 1 dicembre 2020
avinews
Uccelli
Comunicato del COS
 
il Comitato di omologazione svizzero (COS) comunica che il verbale dell’ultima seduta del 11 novembre 2020 può essere scaricato dal nostro sito internet www.vogelwarte.ch/cos. Fra i dati omologati compaiono, fra l'altro, la 1a segnalazione di Averla bruna, la 1a e 2a segnalazione di Pittima reale con caratteri della sottospecie Limosa l. islandica, la 1a segnalazione di Pollo sultano in categoria C, la 3a segnalazione di Sterna di Dougall, la 10a segnalazione di Gabbiano corso, la 11a segnalazione di Zigolo golarossa, la 14a segnalazione di Fenicottero dal 1900 (cat. A/B) e la 17a segnalazione di Aquila anatraia minore dal 1900.
 
Per facilitare il lavoro amministrativo, il COS chiede alle osservatrici e agli osservatori di inviare tempestivamente i rapporti di omologazione, se possibile in forma elettronica (preferibilmente in formato Word) all'indirizzo sak@vogelwarte.ch, con le eventuali fotografie. Il formulario elettronico può essere scaricato dal sito internet del COS (www.vogelwarte.ch/cos-downloads). Come regola generale, è la persona che ha scoperto l’uccello che è responsabile di documentare l’osservazione.
 
Il COS vi ringrazia calorosamente per la vostra preziosa collaborazione e vi augura interessanti osservazioni invernali!
inviato da Bernard Volet
 
giovedì 26 novembre 2020
avinews
Uccelli
Censimento dei Gabbiani comuni ai dormitori, 30 gennaio 2021

In Europa centrale, gli effettivi del Gabbiano comune diminuiscono fortemente. Al fine di ottenere un quadro realistico della popolazione svernante di questa specie in Svizzera, il 30 gennaio 2021 effettuiamo un censimento nazionale presso i dormitori. Gli ultimi censimenti di questo tipo risalgono al 2005 (Lago Lemano) e al 1979 (Svizzera tedesca). Durante i censimenti diurni degli uccelli acquatici, una parte dei Gabbiani comuni non viene rilevata, visto che di giorno la specie si tiene spesso lontana dall'acqua. Per trascorrere la notte i Gabbiani comuni si radunano invece sugli specchi d’acqua. I censimenti presso questi dormitori sono quindi più efficaci per rilevare la popolazione totale.

In Ticino, stiamo ancora cercando collaboratrici e collaboratori (anche i principianti in ornitologia sono i benvenuti!) per i seguenti laghi:

  • Verbano / Lago Maggiore
  • Ceresio / Lago di Lugano

Siete interessati a partecipare al censimento nazionale nel tardo pomeriggio del 30 gennaio 2021? Oppure volete aiutare nella ricerca preliminare dei dormitori dei Gabbiani comuni? Contattate per favore Arno Schneider, arno.schneider@vogelwarte.ch, 091 840 12 91.



 

inviato da Bernard Volet
 
venerdì 20 novembre 2020
tipnews
Uccelli
Osservazioni singole : quali specie segnalare?

Spesso c’è incertezza riguardo quali specie ha senso segnalare. C’è una semplice regola: se si compila una lista completa delle osservazioni, tutte le specie sono di interesse! Se invece volete segnalare osservazioni singole, le tre categorie di specie A, B e C costituiscono la base della vostra decisione. Le categorie di specie definiscono quali specie segnalare e in quali circostanze. Un elenco di tutte le specie di uccelli e delle loro categorie è disponibile all’indirizzo www.vogelwarte.ch/CategorieSegnalazione.

http://files.biolovision.net/www.ornitho.ch/userfiles/instructions/KurzanleitungArtkategorienit.png

Siete liberi di decidere se segnalare o no le osservazioni durante una vostra uscita. Tuttavia, è importante precisare che se segnalate una specie A in un’area, dovete segnalare anche tutte le altre specie A osservate di quell’area. Per le specie di categoria A si applica quindi il principio del tutto o nulla.

Le singole segnalazioni di specie della categoria C possono essere inserite come desiderate. Lo stesso vale per la categoria B se il codice atlante è basso (da 0 a 6). Ogni osservazione può essere potenzialmente interessante. Le singole segnalazioni delle specie di categoria C quindi non creano disturbo e non sono mai «di troppo» per noi, ma vengono utilizzate solo in casi eccezionali per le nostre analisi standard. Segnalate quindi ciò che vorreste avere documentato per voi stessi e ciò che trovate insolito o degno di nota (numero elevato, tardivo nel corso dell’anno, insolito come specie nidifi cante in questo luogo, comportamento particolare, ecc.). Le grandi quantità di dati non sono un problema con gli attuali mezzi tecnici.

inviato da Bernard Volet
 
mercoledì 11 novembre 2020
tipnews
Uccelli
Letture di anelli

Quando si riescono a leggere gli anelli colorati o quelli metallici, collari o placche nasali o alari sugli uccelli, è possibile trasmettere le informazioni alla centrale di inanellamento alla Stazione ornitologica svizzera, direttamente da ornitho.ch. Basta cliccare su «L’individuo è marcato…», in basso a destra della scheda. Nella finestra che si apre sono richieste altre informazioni che vengono trasmesse direttamente alla centrale di inanellamento che le gestisce. Un messaggio automatico da ring@vogelwarte.ch conferma per e-mail il ricevimento della segnalazione. L’osservatore verrà successivamente informato sull’origine dell’individuo segnalato ma per questo è necessaria un po’ di pazienza perché possono passare alcuni mesi… Letture di anelli di animali allevati o di piccioni viaggiatori non devono essere trasmesse. Letture incomplete o erronee non verranno considerate.

Ci interessano molto gli individui che soggiornano per un lungo periodo e vi siamo molto riconoscenti quindi di segnalarci sistematicamente tutte le possibili letture di anellid’individui fedeli, ad esempio, a uno stesso luogo di svernamento.

Ringraziandovi per la vostra collaborazione, vi auguriamo splendide osservazioni.

inviato da Bernard Volet
 
venerdì 30 ottobre 2020
tipnews
Uccelli
Osservazione singola o lista delle osservazioni?

Ci sono due modi per inserire le proprie osservazioni su ornitho.ch o attraverso la sua app NaturaList: attraverso delle segnalazioni singole o delle liste delle osservazioni. Le liste complete delle osservazioni contengono sempre indirettamente informazioni sull’assenza di uccelli diffusi: se il Ciuffolotto non è sulla lista, signifi ca che non è stato osservato. Queste informazioni mancano nel caso delle segnalazioni singole; non è chiaro se il Ciuffolotto non è stato visto o semplicemente non è stato segnalato. Le liste delle osservazioni complete sono quindi molto più preziose per le analisi, soprattutto per gli uccelli più diffusi. Grazie al periodo di tempo inserito riceviamo anche informazioni sullo sforzo impiegato. Anche queste informazioni ci aiutano per l’analisi dei dati. Pertanto, rispetto alle segnalazioni singole, le liste sono generalmente da preferire!

Le liste delle osservazioni possono essere compilate per diverse aree, ad esempio il proprio giardino, il parco di una città, una riserva naturale o un punto sulla riva di un lago. Particolarmente utili sono le liste delle osservazioni provenienti dalle aree e dagli habitat meno visitati, ad es. zone di media e alta quota o di boschi estesi!

L’idea è che le liste delle osservazioni riflettano il quadro di specie presenti nel modo più completo possibile. Se siete certi di aver trovato solo una parte delle specie presenti nella zona, è meglio che non ne compiliate alcuna. Le liste sono invece utili se si è osservato in modo concentrato durante il periodo considerato e prestato attenzione a tutte le specie (non solo agli uccelli acquatici). Se non si osserva sistematicamente (ad es. camminando con gli amici, senza binocolo, ...), le osservazioni devono essere segnalate singolarmente.

inviato da Bernard Volet
 
venerdì 23 ottobre 2020
avinews
Uccelli
Bollettino del Servizio di informazione ornitologica della Stazione ornitologica svizzera

Due volte all’anno la Stazione ornitologica svizzera pubblica il così detto Bollettino SI. In esso sono riassunti le osservazioni particolari e lo sviluppo degli uccelli in Svizzera per gli ultimi mesi. La base è costituita dalle osservazioni su ornitho.ch. In aggiunta ci sono informazioni dai progetti di sorveglianza della Stazione ornitologica svizzera e particolari letture di anelli. Qui trovate l’ultima edizione.

Vi auguriamo una piacevole lettura!

inviato da Bernard Volet
 
lunedì 12 ottobre 2020
atlasnews
Uccelli
EBBA2 – l’Atlante degli uccelli nidificanti in Europa è ora acquistabile in prevendita!

Il nuovo libro di riferimento sulla distribuzione degli uccelli nidificanti in Europa, l’Atlante degli uccelli nidificanti in Europa EBBA2, uscirà a inizio dicembre 2020. Il libro può essere ordinato fino al 30 november 2020 in prevendita al prezzo promozionale di 70 Euro (più costi di spedizione). Si prega di fare le ordinazioni direttamente presso la casa editrice. Il libro esce in lingua inglese. Ulteriori informazioni sul libro e sul modulo d’ordine sono disponibili qui.

inviato da Hans Schmid
 
giovedì 1 ottobre 2020
tipnews
Uccelli
Quale superfice copre una lista delle osservazioni?

Le vostre liste delle osservazioni sono sempre benvenute! Quando però le escursioni si fanno più lunghe, spesso ci si chiede se sia necessario compilare una lunga lista delle osservazioni unica o più liste piccole. Come riferimento, l’area che una lista delle osservazioni copre non dovrebbe essere molto più estesa di 1 km2. Tuttavia, se la superfi cie totale non supera signifi cativamente 1 km2, la lista può riguardare diversi quadrati della griglia del sistema di coordinate svizzero (1 x 1 km2). Eccezioni consentite alla regola del km2 sono: uscite in zone note e di grandi dimensioni (Fanel, lago artifi ciale di Klingnau, Les Grangettes, ecc.) e osservazioni di una vasta area da un unico punto di osservazione (ad es. osservazioni di uccelli acquatici presso le isole di Préverenges, osservazioni migratorie da un valico).

Esempi di applicazione della regola di 1 km2. L’area rossa copre l’area di osservazione. a) Caso ideale di una lista delle osservazioni: anche se sono stati coperti 4 quadrati della griglia del sistema di coordinate svizzero (1 x 1 km), la superficie monitorata è di circa 0,9 km2. b) Eccezione consentita per grandi superfici conosciute per la loro avifauna: nonostante una superficie totale di oltre 1 km2, è possibile inserire una lista delle osservazioni. Se osservate a sinistra del fiume Broye la mattina e a destra nel pomeriggio, potete anche compilare 2 liste delle osservazioni separate. c) Le osservazioni da un punto possono essere inserite come lista delle osservazioni, anche se la superficie osservabile è superiore a 1 km2. d) Questa escursione in montagna copre una distanza maggiore. Si consiglia di compilare una lista delle osservazioni per la prima parte del percorso in caso di osservazione intensiva. In seguito è sufficiente inserire solo le singole osservazioni delle specie A e, se disponibile, delle specie B. Mappa sullo sfondo: Ufficio federale di topografia.

inviato da Hans Schmid
 
lunedì 28 settembre 2020
avinews
Uccelli
Giornate internazionali di osservazione del Gipeto

Le 15me giornate internazionali d'osservazione del Gipeto si terranno quest'anno dal 3 al 10 ottobre, con un particolare accento su sabato 3 ottobre. La fondazione Pro Gipeto è responsabile dell'organizzazione in Svizzera, in collaborazione con la Stazione ornitologica svizzera e Ficedula (in Ticino). Collaborate anche voi con la raccolta dei dati! ! Trovate ulteriori informazioni qui.

Vi auguriamo una buona ricerca!

inviato da Bernard Volet
 
venerdì 4 settembre 2020
tipnews
Uccelli
Come documentare un’osservazione?

Alcune osservazioni sono marcate con un triangolo giallo con un punto di esclamazione. Questo significa che escono dall’ordinario e devono essere documentate. Si può trattare sia di una specie rara, sia della data di un’osservazione oppure di un luogo di osservazione inabituale.

Documentare un’osservazione consiste essenzialmente descrivere nel dettaglio quello che è stato osservato (dimensioni, silhouette, piumaggio dell’uccello, grida, canto, oltre che il comportamento e le circostanze dell’osservazione, l’esclusione di specie simili). Le prove fotografiche, i video o le registrazioni sonore sono benvenute. La descrizione e tutte le altre informazioni vanno annotate su un formulario di omologazione inviato al Comitato di omologazione svizzero COS (sak@vogelwarte.ch). Questo gruppo di esperti esamina se l’osservazione è sufficientemente documentata per essere presa in considerazione nella letteratura scientifica. Le osservazioni omologate sono marcate con un visto verde dopo il triangolo giallo.

Se un uccello rimane più giorni, non è necessario documentare ogni dato. Viceversa, è molto importante documentare la prima e l’ultima data, oltre che i differenti individui se ne sono presenti diversi. Come regola generale, è la persona che ha scoperto l’uccello che è responsabile di documentare l’osservazione.

Le mancanza di documentazione è la principale causa di non-omologazione da parte del COS. Troppo sovente la descrizione è molto sommaria oppure del tutto mancante. Le frasi come «conosco bene la specie» o «il canto era tipico» o «l’uccello era proprio come nelle guide di identificazione» non sono sufficienti per documentare un’osservazione. I dati non documentati non possono essere presi in considerazione nelle nostre analisi. Sono marcati con un punto di esclamazione rosso e restano visibili per l’osservatore ma non per il pubblico.

Per garantire la qualità dei dati su ornitho.ch, vi raccomandiamo di documentare bene le vostre osservazioni inabituali, inviando rapidamente i formulari di omologazione e altri documenti al COS. Grazie per la vostra fedele partecipazione!

inviato da Bernard Volet
pagina :
 
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
>
>|
no./pag. :
nro : 420
 
Biolovision Sàrl (Switzerland), 2003-2020