http://www.vogelwarte.ch
http://www.ala-schweiz.ch/
https://www.nosoiseaux.ch
https://www.ficedula.ch
 
fr
de
it
en
Visitatore Anonimo
 
Pagina iniziale ornitho.ch
I partners di ornitho.ch
Consultare
  Le osservazioni
    - 
Gli ultimi 2 giorni
    - 
Gli ultimi 5 giorni
    - 
Gli ultimi 15 giorni
 - 
Le gallerie
Dati e analisi
 - 
Grifone 2020
 - 
Airone guardabuoi 2020
 - 
Sgarza ciuffetto 2020
 - 
Tarabusino 2020
 - 
Beccapesci 2020
 - 
Storno roseo 2020
 - 
Lista degli uccelli della Svizzera
Informazioni
 - 
Leggere le ultime novità
 - 
Specie a pubblicazione limitata
 - 
Codice di comportamento
 - 
Calcolo delle coordinate
  Aiuto
    - 
Spiegazione dei simboli
    - 
Le domande più frequenti
    - 
Video didattici & istruzioni
  Statistiche
Leggere le ultime novità
pagina :
 
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
>
>|
no./pag. :
nro : 403
 
giovedì 2 luglio 2020
tipnews
Uccelli
Uccelli giovani: quale codice atlante utilizzare e come registrare l'età?

 

Verso l'estate, il numero di giovani uccelli aumenta. Poiché sono la prova di una nidificazione avvenuta con successo, è importante segnalarli nel modo più corretto possibile.

Di fondamentale importanza è il codice atlante. Consigliamo di utilizzare sempre il codice più alto possibile. I seguenti codici confermano la presenza di giovani della stagione riproduttiva in corso: 13, 16 e 19.

Il codice atlante 19 viene utilizzato quando si trova un nido contenente uova o giovani. Non è necessario vedere i giovani. È sufficiente se sentite i versi dei piccoli che chiedono cibo, ad esempio in una cassetta nido, o se vedete adulti che portano regolarmente cibo al nido.

Il codice atlante 16 viene utilizzato se si vede almeno 1 adulto che trasporta cibo per i giovani. Non deve essere utilizzato, tuttavia, se gli uccelli si nutrono per il corteggiamento o se un adulto porta il cibo al suo partner. D'altra parte, questo codice può essere anche utilizzato se si osserva un adulto che nutre un giovane al di fuori del nido. Questo vale soprattutto per gli uccelli canori.

Il codice atlante 13 si riferisce ai giovani che hanno lasciato il nido. Nel caso di nidicoli (ad es. uccelli canori, rapaci) il codice deve essere utilizzato solo nei primi giorni dopo l’involo, quando i giovani dipendono ancora chiaramente dai genitori. Questo perché più tardi, i giovani spesso iniziano ampi voli di ricognizione. Come caso estremo ricordiamo le giovani Nitticore. Possono arrivare da noi già a giugno, spesso hanno ancora resti del piumino da pulcino sulla testa, ma sono state covate fuori dal paese. In questi casi non va aggiunto alcun codice atlante! Nel caso dei nidifughi, in particolare delle anatre, il codice viene utilizzato finché le famiglie sono ancora facilmente riconoscibili come tali. Può essere utilizzato anche per giovani più grandi, fino a quando non acquisiscono la capacità di volare.

Per quanto riguarda le informazioni dettagliate sull'età e sul sesso, ci sono diversi modi per indicare i giovani dell'anno solare in corso: pulcino, 1° anno, immaturo. Il termine "pulcino" si riferisce a un nidicolo che si trova ancora nel nido e a un nidifugo ancora nel piumino da pulcino. Nidicoli fuori dal nido e nidifughi che hanno già l'abito giovanile si chiamano "1° anno”. Naturalmente un pulcino è anche un giovane al 1° anno e non è sbagliato chiamare un pulcino in questo modo - è semplicemente meno preciso. Il termine "immaturo", invece, è molto impreciso e possibilmente dovrebbe essere evitato per uccelli che possono essere chiaramente identificati come nati nell’anno solare in corso.

Inoltre vorremo ricordare che è molto prezioso, per quanto riguarda le famiglie di anatre, indicare nel campo riservato ai commenti, il numero di giovani e delle famiglie così come la dimensione dei giovani (in ottavi rispetto alla madre). Vedi l'opuscolo "Determinazione dell‘età delle giovani anatre”.

Quanto più precise sono le vostre segnalazioni, tanto più facile è interpretarle correttamente. Grazie mille per il vostro aiuto!

inviato da Bernard Volet
 
martedì 2 giugno 2020
avinews
Uccelli
Nuovo rapporto: Rapporto sulla situazione dell’avifauna 2020

Nella pubblicazione “Situazione dell’avifauna in Svizzera” la Stazione ornitologica riassume annualmente i più recenti risultati dei suoi programmi di monitoraggio, che coinvolgono oltre 2000 collaboratrici e collaboratori volontari in tutte le regioni del Paese. Nel Rapporto 2020 l’attenzione si concentra sull’evoluzione degli effettivi di singole specie di nidificanti, ad esempio di specie delle zone agricole, di rapaci notturni e di Corvidi. Viene presentato anche lo sviluppo di uccelli di passo relativamente rari come la Gru e di ospiti invernali come il Nibbio reale e il Gabbiano comune. È inoltre possibile esplorare i grafici interattivi dello Swiss Bird Index SBI® e dell’indice degli effettivi nidificanti per ogni specie fino al 2019.

inviato da Bernard Volet
 
venerdì 29 maggio 2020
tipnews
Uccelli
Famiglie di anatre

In questo periodo dell'anno, sui nostri laghi e corsi d'acqua cominciano ad apparire famiglie di anatre. Ad eccezione del Germano reale, queste specie sono oggetto di una particolare attenzione nel quadro del « Monitoraggio di specie particolari », che contabilizza il numero totale nazionale di nidificazioni di queste specie. Per poter effettuare una sintesi a fine stagione, dobbiamo poter basarci su informazioni precise ricavate dalle osservazioni. Per questo è estremamente utile annotare, se possibile, il numero di famiglie e, per ciascuna di esse, il numero e la taglia dei pulcini. Il foglio informativo « Determinazione dell‘età degli anatroccoli » spiega come annotare le dimensioni dei pulcini rispetto a quelle della loro madre.

Vi ringraziamo di voler pensare a queste precisazioni che facilitano enormemente il lavoro di analisi e il monitoraggio della nostra avifauna!

inviato da Bernard Volet
 
sabato 16 maggio 2020
avinews
#StayHomeandWatchOut

L’iniziativa #StayHomeandWatchOut, lanciata su varie piattaforme nazionali di ornitho a metà marzo, è stata un successo! Ora possiamo fare un bilancio finale e tutti noi siamo contenti di avere nuovamente più libertà di movimento. Una panoramica internazionale dei risultati di #StayHomeandWatchOut si trova qui.

Il vostro team ornitho.ch

inviato da Hans Schmid
 
giovedì 7 maggio 2020
tipnews
Localizzazioni precise

Le osservazioni localizzate in modo preciso sono sempre più richieste, soprattutto durante la stagione riproduttiva. In particolare, forniscono informazioni essenziali per progetti di protezione e di conservazione.

Quando si registra una precisa osservazione, è quindi importante che questa sia fatta nel punto giusto. Sia su ornitho.ch sia su NaturaList, l’estremità del puntatore rosso dovrebbe indicare sulla mappa la posizione dell'animale (e non la vostra!). In montagna, le localizzazioni precise hanno anche il vantaggio di fornire un'altitudine automatica molto più precisa rispetto all'altitudine media del chilometro quadrato.

Con NaturaList, tutte le osservazioni sono registrate con localizzazioni precise. Fate scorrere la mappa su e giù in modo che la posizione dell'animale sia esattamente dove si trova l’estremità del puntatore rosso. Su ornitho.ch, anche nelle liste di osservazioni è possibile registrare le osservazioni con localizzazioni precise. Basta cliccare sul segno +- a sinistra del nome della specie e poi sull’icona "Carta". Quindi posizionate l’estremità del puntatore rosso sul luogo cliccando sulla mappa.

https://cdnfiles1.biolovision.net/www.ornitho.ch/userfiles/instructions/Abb.13itac.jpg

inviato da Bernard Volet
 
giovedì 23 aprile 2020
technews
Piccoli problemi ieri durante l’importazione dei dati

Ieri, durante l’importazione dei dati da NaturaList, è sorto un problema tecnico. Pertanto al momento questi dati non sono visibili, ma sono tutti salvati. Biolovision prevede di importarli in ornitho.ch stanotte. Chiediamo cortesemente la vostra comprensione e un po' di pazienza!

Il vostro team ornitho.ch

inviato da Hans Schmid
 
venerdì 17 aprile 2020
tipnews
Uccelli
Disturbi durante il periodo riproduttivo e foto ai nidi

Care ornitologhe, cari ornitologi – siate d’esempio sul campo!

Siamo sempre più numerosi ad osservare gli uccelli e ciò è magnifico! Al tempo stesso gli uccelli sono spesso in difficoltà e molte specie sono rese più fragili dalla distruzione degli habitat e dal disturbo. Queste sono ragioni sufficienti per far adottare a TUTTI un comportamento irreprensibile a prescindere dalle circostanze e dalle specie coinvolte. Esiste un codice di comportamento che ogni buon osservatore conosce e applica da tempo, ma Nos Oiseaux, ornitho.ch, BirdLife Svizzera, la Stazione ornitologica svizzera e Ficedula vi invitano a prestare attenzione particolare ai punti seguenti:

  • non circolate sui sentieri chiusi al traffico (in particolare in montagna e nelle zone agricole)
  • non uscite dai sentieri marcati di una riserva naturale. non entrate nelle colture e nelle zone di compensazione ecologica
  • non disturbate gli uccelli imitando o riproducendo i loro richiami e canti.
  • una fotografia non ha nessun valore se è scattata disturbando un uccello e l'ambiente e verrà rifiutata in ogni nostra pubblicazione. Evitate in particolare di fotografare gli uccelli al nido e nel momento in cui sono particolarmente sensibili al disturbo. Il disturbo alla nidificazione è una violazione alla legge federale sulla protezione degli uccelli e può essere sanzionata!
  • una specie, per quanto rara non giustifica alcuna deviazione dal codice di comportamento.

Educate il vostro prossimo a rispettare le vostre stesse regole.

Grazie per la vostra comprensione e sensibilità verso la natura e gli uccelli.

Il vostro team ornitho.ch


 

inviato da Bernard Volet
 
giovedì 16 aprile 2020
avinews
Uccelli
Bollettino del Servizio di informazione ornitologica della Stazione ornitologica svizzera

Due volte all’anno la Stazione ornitologica svizzera pubblica il così detto Bollettino SI. In esso sono riassunti le osservazioni particolari e lo sviluppo degli uccelli in Svizzera per gli ultimi mesi. La base è costituita dalle osservazioni su ornitho.ch. In aggiunta ci sono informazioni dai progetti di sorveglianza della Stazione ornitologica svizzera e particolari letture di anelli. Qui trovate l’ultima edizione.

Vi auguriamo una piacevole lettura!

inviato da Bernard Volet
 
martedì 14 aprile 2020
tipnews
Uccelli
Codici atlante decisivi per accertare la nidificazione!

Per il monitoraggio della nostra avifauna i dati raccolti in periodo di nidificazione sono particolarmente importanti. I codici atlante ne sono parte integrante. Descrivono in maniera semplice i principali comportamenti o segni di riproduzione e ci indicano se la nidificazione  è possibile, probabile o certa. I codici atlante aumentano quindi il valore delle osservazioni e giocano anche un ruolo decisivo nella selezione dei dati per  le consultazioni della banca dati a livello locale, regionale e nazionale.

Quando bisogna mettere un codice atlante?

Un codice atlante è richiesto per le osservazioni di specie nidificanti in Svizzera, effettuate durante il periodo riproduttivo. Per queste specie, dopo l’inserimento dei dati su ornitho.ch e NaturaList appare una pagina apposita, a seconda di un periodo definito per ogni specie. E’ quindi sufficiente selezionare il codice che meglio corrisponde all’osservazione (scegliendo il più elevato in caso che convengano più possibilità). Sulle liste di osservazioni appare una casella, qualora il codice sia richiesto. Se sensato (in particolare dal codice atlante 7 in su per le specie A e B), un codice atlante può essere aggiunto anche al di fuori dei periodi predefiniti (p. e. una cicogna bianca che sta costruendo un nido a fine marzo). Per far ciò è sufficiente scegliere il codice appropriato nel menu che si trova in basso al formulario di raccolta dei dati.

Vi auguriamo belle osservazioni!

 

inviato da Bernard Volet
 
martedì 31 marzo 2020
avinews
Uccelli
#StayHomeAndWatchOut

La nostra iniziativa #StayHomeAndWatchOut continua a essere un successo. Già 184 persone hanno partecipato attivamente e compilato 316 liste di osservazioni – grazie mille! Sono già 122 le specie di uccelli che sono state avvistate. Trovate l’attuale quadro d’insieme qui.

Il maggior numero di liste è stato finora compilato da:

Claudia Müller (15), Lino Ambrosini (12); Mikaël Amstutz (10), Claude Guex (8), Sebastian Meyer (8), Jacques Laesser (7), Roland Fankhauser (7), Andreas von Ballmoos, Adrian Borgula, Hans Märki, Bernard Volet, América Croisier, Nicola Haltiner, Dennis Lorenz, Michel Antoniazza, Roman Rutishauser, Simon Hohl e Hanspeter Amstutz (6 ciascuno).

#StayHomeAndWatchOut continua. Partecipate anche voi – dalla finestra della cucina, dal balcone o dal giardino!

Vi auguriamo delle piacevoli osservazioni!

Il vostro team ornitho.ch

inviato da Hans Schmid
pagina :
 
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
>
>|
no./pag. :
nro : 403
 
Biolovision Sàrl (Switzerland), 2003-2020